Archivi tag: berlusconi

Il ventennio dell’arabesco di Roberto Saviano (su LaRepubblica)

Standard

Ironia della sorte, proprio Silvio Berlusconi, che si è sempre vantato di aver creato un impero dal nulla, di aver incarnato il sogno americano del self-made man, che si è sempre considerato campione di numeri e denaro, è stato sopraffatto dove si sentiva onnipotente, in quello che ha sempre detto essere il suo stesso elemento: dal mercato. È stato commissariato da un’economia che della sua gestione non poteva più fidarsi.

Ennio Flaiano diceva: in Italia la linea più breve tra due punti è l’arabesco. I vent’anni di governo Berlusconi sono stati un arabesco: la linea più lunga possibile tra il vecchio e il vecchio che si vestirà di nuovo.

uno scenario grottesco, nel quale ognuno pare essere pronto a sabotare il percorso del governo Monti, per guadagnare un posto al sole, una visibilità perversa. Il governo che dovrebbe nascere nelle prossime ore potrà morire da un momento all’altro. E ciò accadrà nonostante lo sforzo del presidente della Repubblica, che nel pieno rispetto delle sue prerogative costituzionali, ha condotto il Paese con spirito saldo

Già adesso, alcuni surreali ex neo-con e ora neo-keynesiani (alla bisogna) maître a’ penser mistificano la realtà, difendendo l’indifendibile e reclamando libere elezioni, ovviamente senza spendere una sola parola sulla legge elettorale in vigore, dalla stessa uscente maggioranza introdotta e significativamente definita, dal suo medesimo estensore, porcellum. L’impressione è che, ancora una volta, ci sia spazio per tutto tranne che per il talento e per la volontà di ricostruire davvero un Paese che più ancora che economicamente è piegato nel morale, nella fiducia e nella speranza che si possa tornare a essere felici e realizzati senza dover andar via.

fonte: http://www.repubblica.it/politica/2011/11/14/news/ventennio_arabesco-24969050/

Tar del Lazio boccia la Gelmini

Standard

Il Tar boccia la Gelmini: “Illegittimi i tagli agli organici”. Ora il governo deve rimediare

Nuova bocciatura per il ministro dell’Istruzione Maria Stella Gelmini.
Il Tar del Lazio ha dichiarato illegittimi i tagli degli organici delle scuole attuati dal 2009 ad oggi.
Si calcola che siano almeno 67mila cattedre
.
La sentenza accoglie un ricorso presentato dalla Cgil scuola e una serie di gruppi di scuole e di genitori.

articolo del Fatto Quotidiano

articolo di Repubblica

Povera sbadatella di una MariaStella!!! Zac Zac Zac e poi…. ma soprattutto, come reagirà il Gran Capo???

Il Tar boccia i tagli della Gelmini

e ti pareva… come al solito!

18/4/2011 12.35 Aggiungo una seconda vignetta sempre su questa notizia…. giuro che è l’ultima… ahahah 😉
anche perchè non sono un granchè nessuna delle due… ma io non sono un professionista quindi mi si può perdonare.
No? 😀

Il Tar "boccia" la Gelmini