Archivi categoria: Senza categoria

Nulla è cambiato. Anzi, no.

Standard

Nell’ultimo post, che risale a un bel pò di mesi fa, forse ho un pò esagerato nell’autocommiserazione, ma avevo bisogno di quello sfogo.
Da allora nulla o quasi è cambiato, infatti faccio ancora parte dei 3 milioni di disoccupati.
Continuo a cercare, ma niente sembra smuoversi.
Il mercato del lavoro purtroppo non offre nulla che vada oltre lo sfruttamento “camuffato” da lavoro, vedi call-center a 300€ al mese. Spero di non risultare schizzinoso, ma quello non è un lavoro: è ricatto.
Confido che le cose possano cambiare, anche perché i 30 si fanno sempre più vicini.
Per questo insisto nella ricerca anche se questa situazione, che sembra ogni giorno di più senza soluzione, mi sta veramente consumando.
Ecco cosa è cambiato: non penso più di essere io il problema.

Detto questo, spero di farmi vivo più spesso in questi luoghi.

Annunci
Digressione

Diventare bravi solo nel combinare casini, scoprirsi incapaci di realizzare alcunché di buono nella propria vita,
risultare antipatici pur sforzandosi di non voler esserlo.
Ecco, non è così facile, credetemi.
Anche per questo ci vuole metodo ed esperienza maturate nel corso degli anni.
Insomma, non ci si inventa buoni a nulla così, dal giorno alla notte.

Devo liberarmi di questa idea che ho di me, prima che diventi davvero e irrimediabilmente ME.

“Non so spiegare questa mia tristezza;
mi stanca; anche voi dite che vi stanca;
ma come l’abbia presa, trovata, assorbita,
di che è fatta, di dove venga,
vallo a sapere…
La malinconia mi rende un tale mentecatto,
che stento a riconoscere me stesso.”
William Shakespeare

Quest’idea che ho di me.

Standard

In questo articolo è ben spiegato quello che si è rusciti ad ottenere con le fiamme i bastoni e gli estintori scagliati in aria.
C’è da esserne fieri?
Forse no.

Insorgenze

Libertà costituzionali sotto attacco: dopo i daspo politici, la creazione di un nuovo reato associativo, l’arresto in flagranza differita e la richiesta di garanzie patrimoniali per poter svolgere le manifestazioni, il ministro dell’Interno Maroni annuncia un decreto legge che garantisce l’impunità ai poliziotti che picchiano nei cortei

Una polizia al di sopra della legge. E’ quanto auspica il ministro dell’Interno Roberto Maroni che ha annunciato di voler presentare al consiglio dei ministri una norma che metta le forze di polizia, coinvolte in eventuali comportamenti illegali durante le attività di ordine pubblico, al riparo da inchieste della magistratura. «È protezione quella che voglio dare alle forze di polizia – ha detto il ministro in un intervento pronunciato venerdì scorso a Salerno – in modo che non ci sia un pm che le mandi in galera. Sono misure che porterò al consiglio dei ministri chiedendo un decreto legge perché quello che è…

View original post 1.164 altre parole

Il cuore che ride

Standard

La tua vita è la tua vita.

non lasciare che le batoste la sbattano
nella cantina dell’arrendevolezza.
stai in guardia.
ci sono delle uscite.
da qualche parte c’è luce.
forse non sarà una gran luce
ma la vince sulle tenebre.
stai in guardia.
gli dei ti offriranno delle occasioni.
riconoscile, afferrale.
non puoi sconfiggere la morte
ma puoi sconfiggere la morte in vita, qualche volta.
e più impari a farlo di frequente, più luce ci sarà.
la tua vita è la tua vita.
sappilo finché ce l’hai.
tu sei meraviglioso
gli dei aspettano di compiacersi in te.

(Il cuore che ride – Charles Bukowski)