Nebbie

Standard

Stasera c’è nebbia fuori.

Tutto è irreale e inconsistente.

I contorni delle cose attorno a me sono fuori fuoco,

vien quasi voglia di toccarle con la punta delle dita

per sincerarsi della loro reale consistenza.

Stasera c’è nebbia, dentro me.

Guardo alle cose e alle persone della mia vita.

Il mio sguardo è incerto.

Stento nel riconoscere quello che mi circonda e a vedere lontano.

Ho bisogno di avere la certezza che tutto sia ancora dove l’avevo lasciato.

Tutto questo vuoto attorno,

queste figure sfumate

questa nebbia della mente,

rendono insicuro il mio passo.

 

Un po’ di sole, una raggera d’angelo,

|e poi la nebbia; e gli alberi, | e noi fatti d’aria al mattino.

(Salvatore Quasimodo, Acque e terre)

Alito dell’uomo la nebbia, respiro del paesaggio

gradita compagna per colui che imbacuccato vive

nei suoi pensieri,

nel tepore della sua anima

(Terenzio Formenti)

 

Annunci

»

  1. Pingback: Sempreverde | The Thoughts' Tree

  2. Immergo i miei pensieri insieme ai vostri, e
    a tentoni nel silenzio del mio respiro, sfioro
    i miei dubbi per non cadere.

    Buon pomeriggio
    Gina

    Ps
    Incantevole la tua
    ” Nebbia”

  3. Indubbiamente Quasimodo ed Hesse sono grandi, ma io ho trovato molto bella anche la tua poesia, e non è piaggeria. Bello questo accostamento di nebbia fuori e dentro, entrambe nascondono, l’una le cose e il paesaggio, l’altra le sensazioni, i rapporti; ma quanto più nascondono tanto più ci permetteranno di vederle nitidamente, perchè aguzzeremo di più la “vista”. 😉

  4. Che belle poesie hai proposto!
    Poeti diversi, unico tema, la nebbia. Io nonostante sia solare e ami vedere, conoscere e vivere en plein air vita e rapporti, ogni tanto non disdegno le atmosfere che la nebbia crea. E’ come se, malgrado cammino in mezzo agli altri, mi rendesse invisibile.
    Scudo ovattato che crea distanza, intimità… condizione ideale per scivolare negli abissi dell’oceano interiore… in quei momenti ce n’è solo per me. Hai mai provato a piangere, a parlare da solo tra la nebbia? E’ bellissimo. 😉

    • non ho ancora provato… 😉 ma qui la nebbia non è mica così fitta nè così frequente… quindi…. 😀
      però è un fenomeno molto affascinante… dona agli oggetti e alle persone come un aura particolare, quasi mistica.
      beh, le poesie “vere”, autentiche, diciamo, sono solo 3.
      il primo pezzo (prima di quasimodo)… sono io. 🙂
      la mia non è propriamente una poesia, è più cha altro solo uno sfogo dell’anima, chiamiamolo così!

      non mi permetterei mai di accostarmi a nomi come quasimodo ed hesse… 😉

  5. Ciao sono Lucia, ho letto un commento ad un mio articolo al Denaro, ti ho risposto. Per curiosità ho visitato il tuo blog, ti faccio i complimenti! bello. Anche io da pochi giorni ne ho fatto uno, sarei contenta se facessi una visita. Ho mille difficoltà a gestirlo, ci sto provando, piano piano chissaà forse riuscirò a combinare qualcosa. Un saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...