Archivio mensile:marzo 2010

Fisiognomica

Standard
Leggo dentro i tuoi occhi

da quante volte vivi

dal taglío della bocca

se sei disposto all’odio o all’indulgenza

nel tratto del tuo naso

se sei orgoglioso fiero oppure vile

i drammi del tuo cuore

li leggo nelle mani

negli archi delle unghie

se sei un puro un avido o un meschino.

Ma se ti senti male

rivolgiti al Signore

credimi siamo niente

dei miseri ruscelli senza Fonte.

vivere venti o quarant’anni in più

è uguale

difficile è capire ciò che è giusto

e che l’Eterno non ha avuto inizio

perché la nostra mente è temporale

e il corpo vive giustamente

solo questa vita.

AuraL HsiflE

Standard
Vorrei tanto non averti scritto quelle cose… il mio stupido carattere esce fuori sempre quando meno me l’aspetto a combinare casino.
Sono stato ancora una volta troppo impulsivo. 
Se avessi trattenuto quei pensieri idioti dentro di me, magari col tempo sarebbero volati via come cenere al vento.
Magari tu stessa me li avresti fatti dimenticare.
Invece adesso ho solo il rimorso e il rimpianto.
Di quello che forse poteva essere e non è stato e che ormai non potrà essere più.