117- 05/11/09

Standard

Io dedico questa canzone

ad ogni donna pensata come amore

in un attimo di libertà

a quella conosciuta appena

non c’era tempo e valeva la pena

di perderci un secolo in più.


A quella quasi da immaginare

tanto di fretta l’hai vista passare


e ti piace ricordarne il sorriso


Alla compagna di viaggio


i suoi occhi il più bel paesaggio

fan sembrare più corto il cammino


e magari sei l’unico a capirla

e la fai scendere senza seguirla

senza averle sfiorato la mano.


è più difficile dimenticarti

di quelle felicità intraviste

delle occasioni lasciate ad aspettare

degli occhi mai più rivisti.


di tutte le belle passanti

che non siamo riusciti a trattenere.

 Testo liberamente riadattato da "Le passanti" di DeAndrè.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...