Bambini….

Standard

1-

ARMAMENTI: UNICEF, MORATORIA CONTRO BOMBE A GRAPPOLO

ROMA, 5 NOV – Una moratoria immediata sull’uso, il commercio e la produzione di bombe a grappolo e la partecipazione alle discussioni sul nuovo trattato internazionale che metta al bando tali munizioni, previste per il prossimo dicembre a Vienna: sono i contenuti della campagna Unicef promossa in occasione della Prima giornata mondiale di azione contro le bombe a grappolo.
‘Nel mondo – sottolineano i promotori dell’iniziativa – si contano oltre 11 mila casi di persone ferite o uccise da bombe a grappolo, per la maggior parte in 5 paesi (Laos, Vietnam, Afghanistan, Iraq e Libano): il 98% si stima siano civili, di cui quasi un terzo bambini e adolescenti’.
Alla luce di tali dati, l’Unicef esorta tutti i Governi a definire urgentemente strumenti giuridici vincolanti per la proibizione delle bombe a grappolo che, per forma e per grado di diffusione, una volta sganciate sul territorio, mettono in a grave rischio l’incolumita’ di bambini e dei loro familiari.

 

2 –

Servizi inglesi: Al Qaeda sta addestrando bambini e adolescenti per compiere attentati in Gran Bretagna

Al-Qaeda sta addestrando bambini e adolescenti per compiere attentati in Gran Bretagna. L’avvertimento arriva da Jonathan Evans, capo del MI5, i servizi segreti britannici. ”Nel momento in cui parlo, terroristi prendono di mira metodicamente e in maniera specifica dei giovani e dei bambini in questo Paese”, ha dichiarato il responsabile, spiegando che i suoi servizi devono affrontare ”la minaccia piu’ immediata e acuta” dalla loro creazione 98 anni fa.

”I terroristi – ha spiegato durante una conferenza che ha riunito diversi caporedattori di quotidiani – stanno radicalizzando, indottrinando e addestrando giovani vulnerabili per compiere atti terroristici”.

”Quest’anno – aggiunto – abbiamo visto ragazzi di 15 o 16 anni coinvolti in attivita’ legate al terrorismo”. Evans ha avvertito che i complotti attribuiti ad Al-Qaeda hanno come obiettivo specifico la Gran Bretagna e non ”mostrano segni di diminuzione”.

”Gli attacchi terroristici che abbiamo visto contro la Gran Bretagna non sono complotti di gruppi disparati o frammentari. La maggioranza degli attacchi, riusciti o no, hanno avuto luogo perche’ Al-Qaeda ha il chiaro obiettivo di organizzare attentati in Gran Bretagna”, ha sottolineato.

fonte: oknotizie.alice.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...